MAGNESIO

Il magnesio partecipa a moltissime funzioni nel nostro organismo ed è fondamentale per la nostra salute

A cosa serve il magnesio?

Il magnesio è uno dei minerali più abbondanti nel corpo umano e viene utilizzato in oltre 300 diversi processi fisiologici.

La carenza di magnesio è anche una delle più importanti e frequenti nella società odierna ed è stata correlata a molte malattie conosciute.

Oltre alla semplice funzione strutturale (soprattutto nelle ossa e nelle membrane delle cellule), è coinvolto in centinaia di reazioni biochimiche, indispensabili al nostro corpo per funzionare correttamente:

per esempio, permette la contrazione muscolare e le trasmissioni nervose, è fondamentale nelle cellule per la costruzione di varie molecole, per l’attività antiossidante e per il metabolismo. Tra le importanti attività a cui partecipa ci sono:

  • Sintesi delle proteine
  • sintesi di DNA, RNA e glutatione
  • metabolismo lipidico
  • protezione dal danno ossidativo
  • difesa immunitaria
  • controllo dei livelli di glucosio e della pressione sanguigna
  • produzione di energia
  • trasporto di ioni attraverso le membrane cellulari
  • funzionalità nervosa e muscolare
  • regolazione di battito cardiaco e tono vascolare.

 

10 SEGNI DI CARENZA DI MAGNESIO

Quali sono i 10 principali segni che dovrebbero indurci a pensare ad una carenza di magnesio?

1) DIMINUZIONE DEI PROCESSI COGNITIVI
Se hai a che fare con frequenti attacchi di “annebbiamento mentale”, scarsa concentrazione o costanti problemi di memoria, potresti avere una carenza di magnesio.

2) MAL DI TESTA ED EMICRANIA CRONICA
È stato scoperto che chi soffre di emicrania cronica ha spesso livelli più bassi di magnesio, il che trova conferma nell’ormai consolidato ruolo del magnesio per una corretta funzione cerebrale.

3) COSTIPAZIONE E IBS ( sindrome dell’intestino irritabile)
Una corretta assunzione di magnesio ammorbidisce le feci attingendo acqua dall’intestino e favorendone una sana  e corretta eliminazione.

4) FATICA
Le strutture all’interno di ogni cellula del corpo, chiamate mitocondri, sono responsabili della produzione dell’energia che il corpo utilizza per tutto e dipendono fortemente dal magnesio per la produzione di energia.

5) INSONNIA
Il magnesio è infatti coinvolto nella produzione di GABA nel cervello, un noto neurotrasmettitore inibitorio (una sostanza chimica che promuove il rilassamento). Di conseguenza una carenza di magnesio determinerà delle quantità sub-ottimali di GABA che, a sua volta, può portare a problemi di insonnia.

6) SPASMI MUSCOLARI E CRAMPI
Quando il magnesio è esaurito, le contrazioni muscolari possono diventare deboli e non coordinate, portando a spasmi involontari e crampi dolorosi.

Leggi anche questo articolo

7) DOLORE CRONICO E FIBROMIALGIA
Il dolore cronico e le condizioni correlate come la fibromialgia sono fortemente correlate alla tensione presente nel corpo. Quando i depositi di magnesio sono bassi nel corpo, il sistema nervoso può diventare ipereccitabile (sovrastimolato) e può aumentare la tensione muscolare.

8) ARITMIA CARDIACA
Proprio come con altri muscoli del corpo, il cuore fa molto affidamento sul magnesio per una corretta contrattilità.

9) INTORPIDIMENTO E FORMICOLIO
Se senti spesso intorpidimento o sensazioni di formicolio nel tuo corpo, come nelle mani e nei piedi, ciò è probabilmente dovuto a un cambiamento nell’attività dei nervi. A causa del suo ruolo nella trasmissione nervosa sana, la carenza di magnesio può svolgere, anche in questo disturbo, un ruolo importante.

10)  DISTURBI DELL’UMORE
Il magnesio è particolarmente coinvolto nella produzione di GABA nel cervello, un neurotrasmettitore calmante. Una scarsa capacità di produrre adeguati livelli di GABA nel cervello si traduce in condizioni come ansia, irritabilità e squilibri dell’umore generale.

 

COME  IDENTIFICARE UNA CARENZA DI MAGNESIO E DECIDERE UNA SUA INTEGRAZIONE

NON è sufficiente un semplice esame del sangue per stabilire se siamo o no in carenza di questo importante minerale.

InfattI  i valori ematici possono essere normali nonostante il contenuto del minerale in ossa e tessuti sia notevolmente ridotto.

Per questo, negli ultimi decenni, l’integrazione di magnesio è stata molto studiata e consigliata dagli esperti in diversi casi di malessere o malattie croniche.

Se vi riconoscete in qualcuno dei 10 segni di carenza di cui abbiamo parlato, il consiglio è quello di integrare, soprattutto considerando che  un eventuale eccesso di magnesio nell’organismo è molto improbabile, in quanto il corpo è in grado di eliminare facilmente il minerale con feci e urine.

In Europa i valori di assunzione consigliati sono pari a 250-350 mg al giorno per adulti e anziani e a 450 mg per le donne in gravidanza e allattamento.

 

ALIMENTI CONTENENTI MAGNESIO

Negli ultimi decenni, a causa dell’impoverimento dei terreni agricoli, si è assistito a una riduzione del contenuto di magnesio negli alimenti coltivati.

L’avvento dei cibi raffinati e processati sembra inoltre aver peggiorato le cose, perché gran parte del minerale si perde con i processi di trattamento degli alimenti.

Anche le malattie croniche (malassorbimento intestinale, diabete, patologie epatiche o renali), alcuni farmaci e consumo eccessivo di alcol, possono determinare la riduzione del contenuto di magnesio nel corpo

Se soffrite di  :

-malattie intestinali ( che possono portare malassorbimento)

-se avete il diabete , problemi al fegato o al rene

-se prendete in maniera cronica farmaci come lassativi, diuretici, inibitori di acidità-se siete in gravidanza

-se fate molto sport

-se siete molto stressati

….INTEGRATE IL MAGNESIO, NON POTRETE AVERNE CHE BENEFICI!!! 😊

ALIMENTI RICCHI DI MAGNESIO

  • Cereali, sopratutto nella versione integrale
  • semi
  • frutta e verdura
  • cacao
  • mandorle e nocciole,
  • pisellie fagioli

sono gli alimenti che ne contengono in maggior quantità

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *