ANTIOSSIDANTI

Nell’organismo umano avvengono numerose reazioni metaboliche durante le quali si formano i radicali liberi, molecole instabili  responsabili dello stress ossidativo.

Anche fattori esogeni, soprattutto ambientali, come stress, fumo, alcol e l’esposizione ai raggi ultravioletti possono produrre radicali liberi.

I radicali liberi in eccesso possono danneggiare le strutture cellulari come le membrane plasmatiche e il Dna, e sono coinvolti nei processi di invecchiamento cellulare e nello sviluppo di diversi patologie come tumori, malattie cardiovascolari e malattie neurodegenerative.

Ogni volta che viene prodotto  un ossidante dalle nostre cellule, allo stesso tempo deve essere prodotto un antiossidante, per controbilanciarlo.

Ossidanti e antiossidanti devono essere in equilibrio tra loro.

Pur avendo una “cattiva reputazione” perché molti di loro attaccano qualsiasi cosa con cui vengano a contatto, danneggiano il DNA, fanno buchi nelle membrane cellulari, distruggono proteine ecc., gli ossidanti   sono fondamentali per  un sano funzionamento cellulare.

Non ci potrebbe essere vita senza  di loro.

Basti pensare per esempio che le cellule del sistema immunitario scattano all’azione nelle zone più danneggiate seguendo la traccia del loro segnale .

 

Il nostro organismo è in grado di produrre da solo, come abbiamo detto,numerose sostanze in grado di combattere i radicali liberi, sono:

  • ENZIMI
  • VITAMINE
  • IONI

Ne esistono di diversi tipi,ognuno con il suo compito specifico e la sua precisa ubicazione, perchè la natura non lascia nulla al caso in queste circostanze

Tra gli antiossidanti endogeni, ovvero quelli prodotti dal nostro organismo, ricordiamo tra i più importanti  il glutatione

SCOPRI DI PIÙ

 

VITAMINE

L’altra grande categoria di antiossidanti, sicuramente più conosciuta, è rappresentata dalla classe delle vitamine.

Con questo termine si indica  in realtà  una varietà enorme di molecole, ognuna con caratteristiche peculiari e sorprendenti!!!

Facciamo una prima distinzione, classificandole in base alla loro natura chimica e a come, di conseguenza, si ripartiscono nei tessuti dell’organismo in idrosolubili e liposolubili.

Le vitamine idrosolubili non si accumulano nell’organismo e,una volta espletata la loro funzione, vengono eliminate velocemente,.

Esse vanno assunte con  regolarità, in modo che il corpo non ne sia mai carente

Al contrario, le vitamine liposolubili,  si accumulano nei tessuti adiposi  nell’organismo e necessitano pertanto di un’assunzione meno assidua.

Spesso le vitamine vengono assunte col cibo e spesso negli integratori sotto  forma di precursori che poi  vengono trasformati da specifici enzimi metabolici nella loro forma attiva e utilizzabile.

Tra le VITAMINE IDROSOLUBILI più conosciute vi è l’acido L-ascorbico, più noto come VITAMINA C

La spiccata azione antiossidante della vitamina C e la sua capacità di mantenere stabili altre vitamine fa sì che essa venga utilizzata dalle industrie come additivo nei cibi.

Tra le idrosolubili ricordiamo  gruppo delle vitamine B, in realtà sotto questo nome si raggruppano 8 sostanze, tiamina, riboflavina, acido folico e pantotenico, biotina sono solo alcune.   Esse rivestono notevole importanza perché agiscono da COFATTORI cioè sostanze che aiutano gli enzimi in importanzi funzioni cellulari ( respirazione cellulare e metabolismo, scambi elettronici, processi di sintesi e ossidazione e innumerevoli altre attività a livello dell’organismo).

 

Altra categoria è quella delle VITAMINE LIPOSOLUBILI

Fanno parte di questo gruppo le vitamine A,D E e K

 

AVVERTENZE

Partiamo sempre da una premessa fondamentale:

 l’organismo necessita di un EQUILIBRIO tra sostanze ossidanti ed antiossidanti 

Uno degli errori più comuni quando si pensa agli antiossidanti e vitamine in genere, consiste nel pensare che una ingente assunzione di vitamine possa solo giovare, qualunque sia l’entità.

In realtà,  uno sbilanciamento a favore di sostanze antiossidanti può essere altrettanto  dannoso che un eccesso di radicali liberi.

Per quanto riguarda le vitamine vi sono stretti intervalli di concentrazioni all’interno dei quali esse producono un’azione benefica, per cui..

attenzione a  farvi consigliare sempre al meglio!!!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *